Macchia del Prete

L'Aleatico di Gradoli è stato introdotto nei Monti Volsini dagli Etruschi, che lo avrebbero acquisito dai Greci. Leggenda vuole che in una grotta poco fuori il paese di Gradoli (chiamata ancora oggi Poggio del Diavolo) vivesse un demonio; questo era solito terrorizzare con brutti scherzi gli abitanti di Gradoli. Molti giovani valorosi avevano tentato di ucciderlo ma erano stati tutti sconfitti. Un giorno il demonio, tornando a casa, trovò un leone che dormiva nella sua grotta. Tentò di svegliarlo e di cacciarlo, ma il leone riuscì a sconfiggerlo e il povero demonio dovette sprofondare nell'Inferno. Il suo bastone però rimase conficcatto nel terreno. Il leone casualmente vi dormì sopra e l'indomani sul bastone era cresciuta una vite: la vite dell'Aleatico. Per riconoscenza gli abitanti di Gradoli misero nel loro stemma proprio il leone e il bastone con la vite. «Macchia del prete» è il nome della vigna in Gradoli che produce i grappoli da cui si ottiene questo vino meraviglioso.

Villa Puri, Macchia del Prete


Scheda di degustazione

Descrizione: colore rubino con lampi violacei, esprime intensi e inconfondibili profumi legati al vitigno e al territorio: petali di rosa, piccoli frutti, muschio e pepe rosa, che tornano al palato, sostenuto da buona struttura e vena dolce ben calibrata su freschezza, sapiditá e morbidezza dei tannini.
Zona di produzione: colline sul lago di Bolsena in zona di produzione dell'Aleatico di Gradoli, con esposizione a levata di sole. Con uve provenienti da vecchi vigneti.
Tipologia dei terreni: giacitura media collina, in pendenza verso il lago, in terreni di origine vulcanica ricchi di scheletro e tendenti allo scioglimento, e ricchi di potassio lentamente assimilabile.
Uvaggio: Aleatico in diversi cloni presenti nella zona.
Vendemmia: manuale e differenziata in due momenti per armonizzare le caratteristiche organolettiche e le componenti fisico-chimiche dei mosti.
Vinificazione: macerazione sulle bucce per due settimane, con rimontaggi giornalieri ed alemno due salassi negli ultimi giorni.
Fermentazione: in acciaio inox alla temperatura di 22°.
Grado alcolico: 12.5%+2 secondo l'andamento stagionale.
Abbinamento: Ideale con dolci non troppo zuccherini, come biscotti cantucci e paste frolle.
Bottiglia: 0,500 lt.

Acquista: online tramite Avionblu oppure contattando il nostro Punto Vendita.